domenica 30 aprile 2017

LISTA ROSSA, una nuova pagina facebook


Alessandria: Un gruppo di cittadini della società civile si sono candidati come Consiglieri comunali nella “LISTA ROSSA”, https://www.facebook.com/LAVApc/che fa parte integrante della coalizione che sostiene Maria Rita Rossa, candidato Sindaco per le prossime elezioni amministrative del 11 giugno 2017.
L’obiettivo comune è quello di rappresentare tutti i cittadini senza alcuna distinzione e chi sarà eletto avrà il compito di portare tutte le istanze degli stessi all’interno del Palazzo comunale.
Noi crediamo che tutto ciò che riguarda la città, con riferimento ai problemi dei cittadini, non deve avere nessun colore politico e pertanto va risolto nel modo migliore possibile, nel rispetto delle leggi vigenti, compatibilmente alle risorse disponibili e sopratutto nell’interesse generale. 
Noi riteniamo di avere fatto una “scelta responsabile”.
LISTA ROSSA 
LAVA Pier Carlo

Candidato al Consiglio comunale

sabato 29 aprile 2017

NON TUTTO SI IMPARA. Miriam Maria Santucci autrice


NON TUTTO SI IMPARA

«La vita dà molto, molto toglie e molto fa imparare. Si impara a perdonare, pur non avendo imparato a dimenticare. 
Si impara a capire che dentro la mente e il cuore di ogni persona ci sono labirinti in cui è difficile entrare ed ancora più difficile è uscirne, perché l'orgoglio ha ermeticamente chiuso la porta, impedendo ogni possibile fuga, a se stessi e agli altri. 
Si impara ad accettare la morte, per quanto dolorosa possa essere la perdita di una persona cara, ma difficilmente si riesce ad imparare ad accettare il ripudio, perché il ripudio è più devastante della morte.»
(Miriam Maria Santucci)

Citazione tratta dalla raccolta "La Luce dei Pensieri".
© Copyright 2016 - Miriam Maria Santucci

Diritti e doveri. Basta con le supplenze, ma bisogna dire perché e come

Diritti e doveri. Basta con le supplenze, ma bisogna dire perché e come
Nel sistema della Costituzione italiana, al riconoscimento dei diritti si affianca, inscindibilmente, lo scrupoloso adempimento dei doveri. Muove di qui la riflessione di Renato Balduzzi nella rubrica Pane e giustizia in edicola oggi suAvvenire, con la proposta di recuperare l'attenzione ai doveri per affrontare davvero alcune preoccupazioni che agitano la nostra società e sottostanno a diverse questioni centrali nella discussione pubblica corrente.
Ufficio stampa del prof. Renato Balduzzi

CHAPEAU! IL CAPPELLO TRA ARTE, MODA E INNOVAZIONE

CHAPEAU! IL CAPPELLO TRA ARTE, MODA E INNOVAZIONE
ALESSANDRIA presenta il nuovo Museo del Cappello Borsalino
PRESENTAZIONE E CONVEGNO 
APERTI ALLA STAMPA E ALLA CITTADINANZA
mercoledì 3 maggio alle ore 15.00
Sala Broletto - Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria 
(piazza della Libertà, 28) 
Saluti di:
Il sindaco della Città di Alessandria
L'assessore alla Cultura della Regione Piemonte
Il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria
Interventi di:
Assessore ai Beni e alle Politiche Culturali della Città di Alessandria
Antonio Testa, AT Media
Sasha Camperio, Borsalino 
seguirà una dimostrazione delle innovative 
applicazioni multimediali del Museo
Con i contributi di:
Roberta Orsi Landini, Storica di tessuti e costumi Firenze 
Gian Luca Bauzano, Giornalista esperto di moda e costume - Corriere della Sera 
Angelo Figus, Fashion designer creative director 
Daniela Degl’Innocenti, Conservatrice e curatrice del Museo del Testo di Prato
Maria Cannella, Docente Università degli Studi di Milano
Tatiana Baboshina, Curator Museo Statale Ermitage San Pietroburgo

Mostra Ospedaletto Luigi Dardano, dal 1 al 21 maggio 2017

Mostra Ospedaletto Luigi Dardano, dal 1 al 21 maggio 2017
Alessandria: Luigi Dardano (1879- 1955) è stato in guerra dal 1916 al 1918, nell’Ospedaletto 45 vicino al fronte. 
Aiuto chirurgo dell’Ospedale dei Santi Antonio e Biagio, a poco meno di 40 anni, con famiglia alle spalle, Dardano venne richiamato a fine 1915 e spedito – dopo un breve corso per allievi ufficiali – da Alessandria nelle immediate retrovie del fronte come tenente medico di un piccolo ospedale da 50 letti: l’Ospedaletto 45 in cui prestò servizio fino al congedo alla fine del conflitto sotto il comando di un capitano-primario. Tornato ad Alessandria riprese subito servizio all’Ospedale civile in Chirurgia e contemporaneamente tornò ai suoi pazienti della Borsalino (nelle cui case di corso 100 Cannoni abitava e teneva l’ambulatorio) e della Ferrovia: ovunque Luigi Dardano ha lasciato una traccia indelebile della sua presenza umana e professionale.
L’archivio fotografico che ha lasciato e che ora è di proprietà dei nipoti, si compone di circa 450 stampe positive perlopiù di piccolo formato e le foto riguardano principalmente quattro temi della vita di Dardano al fronte: il tavolo operatorio e i pazienti; i momenti di riposo con colleghi e commilitoni; il paesaggio della guerra e le peregrinazioni dell’Ospedaletto 45 in funzione degli spostamenti del fronte; e infine qualche scorcio di prima linea tra trincee, cannoni e camminamenti.

Museo etnografico "C'era una volta"

Pro natura Gamalero, passeggiata nel bosco domenica 7 maggio 2017

Pro natura Gamalero, passeggiata nel bosco domenica 7 maggio 2017
Pro natura Gamalero con il patrocinio del Comune di Gamalero e della Zona di salvaguardia del Bosco delle Sorti "La Communa" organizza:
"Muoversi nella natura" 
passeggiata nel bosco con osservazioni botaniche a cura di Adriana Calderoni - domenica 7 maggio 2017
Ritrovo alle ore 14.30 presso area verde “M. Bassan” di Gamalero (AL) e trasferimento in auto a Mombaruzzo.
Il percorso nel bosco, facile e adatto a tutti, si conclude con una merenda.
La durata prevista è di circa due ore, comprese le soste per osservazioni e fotografie.
Si consiglia un abbigliamento sportivo.
Per informazioni: pronaturagamalero@libero.it    tel. 329-8046906 
In caso di maltempo la passeggiata sarà sospesa.
PRO NATURA Gamalero “La collina”
c/o ex Asilo Badò San Rocco di Gamalero (Al)
Pro natura Gamalero, passeggiata nel bosco domenica 7 maggio 2017
sezione di  “I due fiumi E.R.I.C.A.- pro natura” onlus

Asilo Sacro Cuore: a lezione di educazione cinofila

Percorso della Cia per le corrette pratiche tra bambini e cani
A lezione di educazione cinofila: circa 80 bambini dai due ai sei anni della scuola materna paritaria "Sacro Cuore di Don Orione" a Tortona hanno partecipato alla prima lezione, che apre un ciclo di incontri, dedicato all'educazione cinofila, svolta dall'allevatore di cani da pastore Dario Capogrosso di Sarezzano in collaborazione alla Cia di Alessandria.
I piccoli allievi, sotto la guida delle dirigenti Marta Cassano ed Elisa Manesso e delle insegnanti Maria Corvino, Claudia Coccon, Daniela Rolandi e Valentina Serra, hanno seguito le spiegazioni e i giochi proposti, con l'obiettivo di informare ed educare verso le pratiche corrette di convivenza con un cane. Tra gli argomenti trattati: carattere del cane, comunicazione e linguaggio del corpo del cane, come approcciarsi al cane con rispetto, errori comuni da non commettere, il cibo e il cane, le razze, la riproduzione.
Il prossimo incontro si svolgerà giovedì 4 maggio, con dimostrazioni pratiche e di avvicinamento ai cuccioli.

SENZA NOME, Miriam Maria Santucci autrice


SENZA NOME 
di Miriam Maria Santucci
E' morto...
Così...
Come un uccello patito
che attende la morte benigna.
Passato è ormai,
come un soffio.
Come un fiore
cresciuto in un bosco
troppo tenebroso
per il suo stelo gentile... 

(1961)

Poesia tratta dalla raccolta "Il Sentiero del Destino".

Copyright © 2016 - Miriam Maria Santucci

Il paradosso di Venezia. Non regge più l’assalto ma senza turisti non vive

Salire, a metà mattina, sul Ponte di San Felice, lungo la Strada Nova, che come una lunga spina si infila nel corpo della città e dalla stazione - anzi dalla Ferrovia, come la chiamano i veneziani - ti porta verso Rialto. Salire su quel ponte e provare a guardare in giù, verso Campo Santi Apostoli, distante trecento metri. Ma non riuscire a vederlo e scorgere soltanto un fiume, un ondeggiare di teste fitte e compatte. Sono i plotoni dell’esercito di turisti che anche questa mattina di sabato, nel pieno del ponte del Primo Maggio, verranno a visitare Venezia. Una piccola parte dei trenta milioni di ospiti che ogni anno la città accoglie. A guardarla dall’alto, arrotolata attorno alla doppia esse del Canal Grande, isolata e indifesa tra laguna e mare Adriatico, ogni volta si conferma per quello che è: un azzardo e un prodigio, fragilissimo. Che una volta nella vita, almeno, devi visitare. Continua a leggere…

Monferrato Frutta: numeri importanti, a fare la differenza è sempre la qualità

I dati della Cooperativa sono in crescita grazie all’accordo con il Gruppo Novi
“Stiamo lavorando per garantire uno standard qualitativo elevato e reddito alle aziende”
Oggi si è svolta l’Assemblea di bilancio con i soci conferitori del territorio astigiano 
Monferrato Frutta viene costituita ufficialmente nel febbraio 2016 dopo un percorso di crescita e di confronto sul territorio durato diversi mesi.
Oggi la Cooperativa può contare su numeri sempre più solidi e in crescita, sicuramente in controtendenza rispetto all’andamento generale di mercato. 
In particolare, ne esce rafforzato l’accordo con l’industria dolciaria Novi, un’occasione per guardare al futuro con più ottimismo e determinazione. E proprio al Gruppo Novi avviene il conferimento di 7.253 quintali di nocciole in guscio per un prezzo medio al quintale riconosciuto di 410 euro.
“Alla data odierna sono stati fatturati e pagati ai 152 soci di “Monferrato Frutta” i conferimenti effettuati nei mesi scorsi corrispondenti a circa 7.253 quintali per un valore pari a 2.965.852,70 euro. – ha affermato con orgoglio Dino Bertolè presidente della Cooperativa - In questo modo si consolida un percorso che ha creato uno stretto rapporto di collaborazione che sta aprendosi ad un concreto rapporto operativo facendosi garante della scelta dei prodotti legati al territorio, con predilezioni per prodotti aziendali orientate a proteggere sia la salute che i portafogli della clientela”.
Obiettivo della Cooperativa è quello di commercializzare prodotti delle imprese associate accorciando la filiera ed evitando alcuni passaggi commerciali, facendo crescere sul territorio il progetto del “km.0”, un progetto che Coldiretti promuove da ormai diversi anni per favorire il consumo di prodotti locali e di stagione che non devono percorrere lunghe distanze con mezzi di trasporto inquinanti prima di giungere sulle tavole.

Atalanta-Juventus 2-2: Conti, autogol di Spinazzola, Dani Alves e Freuler

Bel primo tempo della squadra di Gasp, avanti con Conti. Nella ripresa autogol di Spinazzola e rete per Dani Alves prima del definitivo pari dello svizzero
Del Monaco l’Atalanta ha la freschezza della gioventù e le frequenze supersoniche: lo tenga a mente la Signora prima della Champions perché, nelle prove generali della semifinale a Bergamo, più che il secondo tempo arrembante, può rimanere negli occhi il primo deprimente. La Juve è andata in crescendo, l’Atalanta terribile del Gasp in calando: alla fine, il 2-2 fotografa una partita completamente a due facce, ma le occasioni per i bianconeri sono numericamente molto di più. Per questo, anche alla luce del pari-beffa arrivato allo scadere e su una azione confusa, Allegri può avere qualche rimpianto per la classifica accorciatasi: la Roma può andare a -6, ma basterà preservare la cattiveria della ripresa per non correre rischi in chiave scudetto. Continua a leggere….


Miriam Maria Santucci - LA MEMORIA DEL CUORE

“Epistolario - I sacchi della Posta”, declama, Mattia Cattaneo

Dr. Tallone: TECARTERAPIA CASI STUDIO

Parliamo in questa rubrica di questa metodica e della sua base scientifica. Nelle passate rubriche abbiamo imparato a conoscerla, è una radiofrequenza a 448 khz che stimola la rigenerazione dei tessuti agendo sulle cellule emanata da un manipolo e un macchinario.
Questa ricerca svolta a Madrid e a Barcellona in Ospedali e centri di recupero ha tratto diverse conclusioni certificate in ogni ambito e tipo di paziente.
Nel settore sportivo a pari di altre terapie ha ridotto il numero di sedute , abbreviato il recupero e ha dato un’efficacia soddisfacente nel 80% dei pazienti sia come lesioni acute (strappi, contusioni, tendiniti, lesioni menisco, lesioni legamenti) che croniche. Sbarcando ultimamente allo sport di alto livello, Nibali il ciclista per esempio.
In ortopedia è stato impiegato nel post intervento da frattura di femore, riducendo sin dal primo giorno, il dolore e il gonfiore della gamba, impiegando il macchinario in atermia cioè ‘raffreddando’ la zona e riducendo l’infiammazione ma al tempo stesso stimolando la circolazione.

Corea del Nord, l'ipotesi dell'intelligence dietro ai flop dei test missilistici

Il secondo esperimento consecutivo fallito da Pyongyang alimenta le ditrologie: qualcuno tra Cina e Usa potrebbe aver avuto un ruolo. Ma potrebbero anche essere stati entrambi
NEW YORK – E’ già il secondo test consucutivo di un missile nordcoreano che fallisce. Proprio quando fa comodo a molti che fallisca: Washington e Pechino in primis. E allora si capisce che questo rilanci le dietrologie. Qualcuno li fa fallire? E’ già stata evocata in precedenza l’ipotesi di un sabotaggio elettronico, forse a distanza. E’ un’operazione che potrebbe far capo all’intelligence militare cinese, o a quella americana o infine (ipotesi ancora più avvincente) a tutt’e due. Quest’ultima è decisamente la più improbabile perché non c’è fra le due intelligence il livello di affinità politica che caratteriizza, ad esempio, americani e israeliani (protagonisti di un celebre sabotaggio elettronico del programma nucleare iraniano).Il flop del missile nordcoreano ha concluso una giornata dove il centro dell’azione era stato qui a New York, al Palazzo di Vetro. “L’intera comunità mondiale deve aumentare drasticamente le sue pressioni sulla Corea del Nord, altrimenti si va verso una catastrofe. E l’America è pronta a intervenire militarmente se necessario”. Lo ha detto venerdì il segretario di Stato Usa, Rex Tillerson, alle Nazioni Unite. Il capo della diplomazia Usa si è allineato con l’avvertimento che il suo presidente aveva lanciato la sera prima in un’intervista all’agenzia Reuters. “C’è una possibilità – aveva detto Donald Trump – che finiamo in una grande, grande guerra con la Corea del Nord. Assolutamente”. Continua a leggere…

30 aprile 2017: iniziative ai due estremi del Parco!

30 aprile 2017: iniziative ai due estremi del Parco!
La prossima domenica le attività in calendario coinvolgeranno le Aree protette poste ai due estremi (est e ovest) del territorio gestito dall’Ente-Parco.
A Castelnuovo Scrivia, una guardiaparco, esperta di flora, guiderà un’escursione alla ricerca di orchidee selvatiche, piante aromatiche, licheni, piante succulente, lungo un percorso di circa due chilometri sui sentieri pianeggianti che costeggiano il torrente.
Sarà un'occasione speciale per adulti e ragazzi di conoscere la natura del luogo, per fare fotografia naturalistica e soprattutto per imparare a rispettare le bellezze dei prati.
L'appuntamento è alle ore 9.00 di domenica 30 aprile nell'area dell’ex mercato a Scrivia.
La passeggiata si concluderà alle ore 12.00 presso uno dei capanni dove il Gruppo Ambiente preparerà un rinfresco per salutarci in allegria.
Presso il CEA (Centro di Educazione Ambientale) “Cascina Ressia”, in località Porzioni a Crescentino, si svolgerà Natur-Art, laboratorio creativo per bambini di ogni età.
Con un semplice telaio e fili colorati i partecipanti potranno creare una piccola tela che verrà poi rifinita con elementi naturali. Al termine ogni bambino porterà a casa la sua splendida opera d'arte.
L'appuntamento è alle ore 15.00 al CEA “Cascina Ressia”.
Info: tel. 0384.84676 – 335.8001549 - centro.visita@parcodelpo-vcal.it.
Sportello Infofiume






Programma inaugurazione p.za Santa Maria di Castello

Alessandria: 29-30 APRILE: INAUGURAZIONE DI PIAZZA SANTA MARIA DI CASTELLO
SABATO 29 APRILE 2017
DOMENICA 30 APRILE 2017
PROGRAMMA
ore 15
Cerimonia ufficiale di Inaugurazione
dalle ore 15
Apertura della piazza
dalle 16,30
Visite guidate alla scoperta della Chiesa s. m. di Castello e dei sotterranei
dalle 16,30
dalle 16,30
Laboratorio di Videomapping per bambini 8/11 anni e laboratorio di riuso e riciclo a cura della Ludoteca
ore 18,30
Inaugurazione Ciclofficina c/o Ostello di s. m. di Castello
ore 19,30
Performance di danza a cura della Scuola di ballo "Urban Style" con gli allievi della Scuola primaria Cavour
ore 21,00
Esibizione musicale dei "Bricconcelli" del Conservatorio Vivaldi e Digital performance a cura di High Files (Videomapping Palazzo dei Ex-Sordomuti)
dalle ore 22,30
Dj set

Voci dala Collina, regia di Laura Bombonato


Inaugurazione di piazza Santa Maria di Castello

Inaugurazione di piazza Santa Maria di Castello
Alessandria: 29-30 aprile Grazie ai lavori di ristrutturazione, rinasce una delle piazze storiche di Alessandria.
Un momento significativo nella storia recente della Città di Alessandria è quello su cui si è incentrata la conferenza stampa odierna, convocata per presentare il programma dell’inaugurazione di piazza Santa Maria di Castello.
Grazie ai complessi lavori di ristrutturazione e restyling, il 29 e 30 aprile gli alessandrini potranno apprezzare la “rinascita” estetico-funzionale di una delle piazze storiche della Città.
Presenti alla conferenza stampa, nella Sala Giunta del Palazzo Comunale, il Sindaco di Alessandria, Maria Rita Rossa, accompagnata da Giancarlo Cattaneo, Vicesindaco e Assessore ai Lavori Pubblici, Vittoria Oneto, Assessore Comunale ai Beni e Politiche culturali, Marica Barrera, Assessore Comunale allo Sviluppo economico, lo Studio A4 Architettura Integrata di Alessandria, progettista (insieme allo Studio SAB Engineering-gruppo ESC di Perugia) del restyling della piazza, Marco Neri, Direttore Direzione Comunale Politiche Economiche, Abitative e Protezione Civile di Alessandria, Franco Lupani, Direttore dei lavori di restyling della piazza - Comune di Alessandria, nonché i rappresentanti degli altri Soggetti istituzionali pubblici e privati coinvolti direttamente nell’inaugurazione.
La presentazione dei lavori che hanno dato un volto nuovo alla piazza ruota attorno ad alcuni elementi tra i quali uno, di particolare evidenza, è quello collegato al tema della rigenerazione urbana.
Piazza Santa Maria di Castello si inserisce infatti nell’alveo di quella serie di importanti interventi (si pensi alla riqualificazione operata dal PISU, al nuovo ponte sul Tanaro progettato dall’arch. Meier etc.) che in questi anni hanno trasformato Alessandria rendendola sempre più Città attraente e qualificata anche dal punto di vista urbanistico e architettonico.
La piazza rappresenta veramente il luogo più antico della Città e se ne avuto conferma non solo dal fatto che durante i lavori di restyling sono stati effettuati importanti scavi archeologici che hanno rivelato le tracce dei primi insediamenti alto-medioevali di Alessandria, ma anche dal fatto che l’imponente presenza della Chiesa dedicata a Santa Maria di Castello rivela al di sotto della propria navata principale le fondazioni di altre due chiese ancora più antiche.

IL CALORE CHE PROVO, Roberto Busembai


Il calore che provo nel
passionale abbraccio,
anche solo nel pensiero,
non è mai così intenso
e vero
quando la mano posa
sul volto e bacia
nel freddo della fronte
sudata.
Il calore che provo
non è pari al rosso
di un tramonto,
quando il fiato tuo
sfiora sul mio corpo,
e come lava incandescente
provo la carezza lieve
sul mio seno.
Il calore che provo
nel tuo dimostrar amore,
non vale il rosso di una rosa fresca
neppure il suo prufumo,
colora tanto la mia mente
come il tuo nel presente.
Immagine web
da: La nostra anima




Perplesso, Antonella Commendatore


Perplesso
In un mondo dove i sensi si confondono
i colori non prendono più vita.
La mia mano vorrebbe dipingerlo
in modo perfetto ma non posso
perché vedo tutto all'inverso.
Mi fermo un istante e rifletto
immergendomi dunque
nei miei pensieri più profondi e puri.
Ed ecco!
Tutto mi appare più chiaro.
Allora inizio e dipingo usando:
- il blu per ricordare l'immenso del cielo.
-il giallo per disegnare il sole
luce, calore, vita e Dio
bontà e pace infinita.
Poi scelgo il verde
il colore dei prati estesi e profumati
che decorano il mondo.
Ancora tanti colori diversi
per disegnare i fiori
che sono tanti e tutti belli
mettono allegria e inebriano
i sensi con i loro profumi intensi.
Sarà un'illusione cercarti in questa tela?

In una conchiglia il mio nome, Grazia Torriglia


In una conchiglia il mio nome
Un ' altra estate si affaccia
Nei miei pensieri per te .
E già sono su quella nostra spiaggia
A rovistare tra sassi e conchiglie
Per trovare un " incisione fatta
Con i nostri nomi ed un cuore.
Ma quell estate sempre più
si allontana nel tempo ...
Devi tornare ancora una volta
Voglio costruire un castello
Quel tuo castello di sabbia
Che nasconde tra frastuoni
E canti di giullari
Tutti i tuoi pensieri d amore ..
Lì voglio entrare
Per trovare se di me c è traccia
Magari in una conchiglia rubata al mare
Che pronunci il mio nome.
da: La nostra anima









Tra campi verdi, Elena Grillo


Tra campi verdi
E il profumo dei fiori
Ti aspetto
Posso sentire
Il tuo odore
Nel tuo avvicinarti
Che si confonde
Con il profumo
Dei fiori di campo
Il profumo
Della tua pelle
Annusarlo
Cosi tanto
Da riempirmi di te
Del tuo amore
Delle tue labbra
Voglio saziarmi
Rubando
Ogni respiro
Ogni sospiro
Impaziente
Mi concedo a te
Con il corpo e
L'anima mia
ELE.
da: La nostra anima










Amore, Brigida Maione


Amore
Regalami ancora il tuo tempo xche non te ne pentirai 
Io ti darò il mio sorriso. X vederti felice e tutto quello che vorrai. 
Ti darò passione 
Tu mi donerai i tuoi pensieri. 
Xche io ti darò tutti i miei baci. 
Tu con le parole le trasformerai in dolce poesia 
Poi ci saranno tanti baci. 
Ma c'è ne uno tra quelli che ti ho dato che non lo ancora dimenticato. 
Ma c'è uno che 
Non mi hai mai dado e che ho sempre 
Sognato.... Brigida Ma....

da: La nostra anima

L’UNIVERSITÀ È “OPEN” – IL 1° APRILE PORTE APERTE IN TUTTE LE SEDI

L’UNIVERSITÀ È “OPEN” – IL 1° APRILE PORTE APERTE IN TUTTE LE SEDI
Le strutture accoglieranno studenti e famiglie dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18.

Sabato 1° aprile tutte le sedi dell’UPO saranno apertedalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 18, per l’evento di orientamento OPEN. Gli studenti delle scuole superiori e le loro famiglie potranno incontrare studenti dell’Ateneo, professori e personale tecnico-amministrativo e partecipare a presentazioni e visite guidate alle strutture e ai laboratori.
Ad Alessandria sarà possibile visitare il Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica, in viale T. Michel 11, dove saranno presentati i corsi di laurea in Chimica, Informatica e Scienze biologiche; il Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche Economiche e Sociali, in via Cavour 84 (Palazzo Borsalino), ospiterà le presentazioni dei corsi in Giurisprudenza, Lettere, Scienze Politiche economiche sociali e dell’amministrazione ed Economia aziendale.

venerdì 28 aprile 2017

Sci Club Frecce Bianche 2.0, Week-End e Settimana bianca

Sci Club Frecce Bianche 2.0, Week-End e Settimana bianca
Week-End e Settimana bianca
Epifania : 4-5-6-7 Gennaio 2018
Carnevale : 16-17-18 Febbraio 2018
Settimana Bianca : 03-10 Marzo 2018

Contatti
Alessandria: SCI CLUB FRECCE BIANCHE 2.0
Associazione Sportiva Dilettantistica
Piazza Nicola Basile, 8
15121 Alessandria (AL)
+39 373 7059552



" NEL NOSTRO CIELO ", Rosella Lubrano


" NEL NOSTRO CIELO "
Amavo l' infinito
nei suoi arpeggi
sulla mia anima
assetata d' eterno, 
nei riflessi cadenzati 
del sole
su quel mare
che tanto vide di noi.
Ed era Amore
quel dolce naufragare 
del pensiero 
su quegli scogli
fino alla fine del cielo,
mi abitava il tuo sorriso
il tuo viverti 
con il cuore che volava
appeso ai rami del nostro ciliegio, 
mi donavi albe e tramonti ,
freschezza di emozioni,
il tutto
sotto il diluvio delle stelle.







Sci Club Frecce Bianche 2.0, Alessandria

La storia: 
La nostra storia è quella di un’amicizia quasi ventennale, di un’amicizia rafforzata anche dalla passione per lo sci, per la montagna, per la neve e la natura. Siamo stati membri dello sci Club Frecce Bianche per diversi anni ed in particolare la mia famiglia è sempre stata legata allo storico sci club alessandrino: mio padre ed io eravamo in pista quasi tutte le domeniche! Quando nel novembre 2016 lo sci club ha chiuso, i miei amici ed io ci siamo resi conto che era venuto a mancare uno sci club che da oltre quarantanni è sempre stato un vero e proprio punto di riferimento nella realtà di Alessandria e abbiamo deciso di compiere questa impresa, sicuramente sfidante, forse un po’ ardita, ma sincera, ovvero quella di riaprire lo sci club, ma in una nuova veste, la nostra, la 2.0.
Siamo nati ufficialmente il giorno 8 febbraio 2017, siamo giovanissimi, ma con un grande passato a cui guardare e in cui riconoscerci e un futuro nuovo e nostro da costruire: tradizione e innovazione è quello che vorremmo far respirare ai nostri soci, in modo che possano vivere l’essenza del club in ogni sua sfaccettatura:  dalle gite domenicali alla scuola di sci, dalla “merenda sinoira” in baita alla fiaccolata notturna senza tralasciare la settimana bianca….

Sci Club Frecce Bianche 2.0, scuola di sci

Sci Club Frecce Bianche 2.0, scuola di sci
Alessandria: La scuola di sci è per noi un aspetto molto importante. Fare in modo che una persona abbia l'approccio migliore nell'apprendere o perfezionare  questa disciplina , costituisce elemento imprescindibile nella nostra filosofia.
Proprio per questi motivi, abbiamo voluto stringere una collaborazione significativa con la Scuola Nazionale di Sci  Pragelato che dal 1976,con il suo nutrito staff di Maestri, offre una vasta gamma di insegnamenti(dallo spazzaneve al livello oro, dal freeride al freestyle)  con un occhio particolare ai bambini,ai quali dedica un percorso naturale fatto di sacrificio ma anche di molto divertimento per arrivare ad essere dei giovani campioni.
La collaborazione nasce da un'amicizia storica con il Maestro Alessandro Cuzzupè  che ,a partire dagli anni novanta, è stato l'artefice della nostra evoluzione sciistica ed in particolare del nostro Direttore Sportivo che ancora oggi macina chilometri e chilometri di piste allenando i giovanissimi campioni. 

Di Noi Tre: inaugurazione della mostra personale

Di Noi Tre: inaugurazione della mostra personale
di Æno Sabato 29 aprile: ore 21:00 presentazione e vernice della mostra, performance live dell'artista con partecipazione gratuita.
Presso l'area mostre del "Di Noi Tre", via Plana 15 (Alessandria).
Le mostre al Di Noi Tre spaziano fra fotografia, illustrazione e arte visiva senza precisi confini, ed è proprio in questo ultimo ambito che si colloca dDiversæ NaturÆ, la mostra personale di Æno che propone un viaggio, un dialogo alla scoperta della vitæ.
La presenza dell'artista coinvolgerà il pubblico presente per un piccolo viaggio dentro un'opera, per scoprire qualcosa di sè. Di che natura sei? Quali sono le tue diverse nature? Un animale terreno, d'acqua, d'aria o una creatura fantastica? Un fiore, un seme o un essere di un altro mondo? Per partecipare basta prenotarsi all'ingresso la sera stessa dell'inaugurazione, il locale è aperto dalle ore 20:00.
Correva l'anno 1735 quando Carlo Linneo, con la sua opera "Systema Naturæ", tentava la monumentale impresa di ordinare, classificare e censire le forme di vita presenti sulla Terra. Il mondo naturale venne suddiviso in regni: regno animale, vegetale e minerale. I tre regni vennero poi suddivisi successivamente in classi, ordini, generi e specie. Tutto il XVIII secolo è contrassegnato dall'ossessiva necessità del mondo scientifico di ordinare, classificare, nomenclare il mondo circostante. Ma non solo: anche tutto ciò che riguarda l'uomo e la sua produzione.

Il Peter Larsen Dance Studio ad ANTEPRIMA SAGRE il 30 aprile


Il Peter Larsen Dance Studio ad ANTEPRIMA SAGRE il 30 aprile
Alessandria, il Peter Larsen Dance Studio sarà presente ad Anteprima Sagre di Alessandria domenica 30 aprile alle 16:30 assieme agli allievi della Scuola Vochieri, con la coreografia eseguita alle Olimpiadi della Danza (finale di Brescia).
Anteprima Sagre si terrà il 29-30 aprile e 1 Maggio presso la Caserma Valfrè Alessandria 
Peter Larsen Dance Studio Alessandria

Cristina Storaro 

Noi (senza) Europa ? - Sulle realtà e le sfide dell'integrazione europea

Noi (senza) Europa ? - Sulle realtà e le sfide dell'integrazione europea
“Uniti nella diversità” è il motto dell'Unione Europea, ma anche lo spirito con cui diverse associazioni si sono riunite per dar vita a un evento dedicato all’informazione e alla discussione sulle politiche comunitarie in tema di ambiente, lavoro e ricerca.
L’evento, dal titolo Noi (senza) Europa?, si terrà sabato 6 maggio dalle 9.30 alle 12.30 nella sala superiore del Castello di Casale Monferrato (piazza Castello). Tra gli organizzatori figurano Legambiente, ANPI, CGIL, CISL e UIL e il Centro EUROPE DIRECT Alessandria. Si avvarrà inoltre del patrocinio del Comune di Casale Monferrato e della collaborazione di EURES, rete europea per il libero movimento dei lavoratori. 

L’iniziativa si colloca nell’ambito delle manifestazioni indette ogni anno in prossimità del 9 maggio per celebrare la Festa dell’Europa, e vuole essere un momento di incontro, riflessione e scambio di idee rivolto a tutti i cittadini interessati alla costruzione di un’Europa diversa, partecipata, inclusiva e imperniata sulla dimensione locale, imprescindibile per rafforzare il senso di cittadinanza europea. Nel corso di una mattinata che si prevede ricca di spunti, si alterneranno in qualità di relatori i professori Edoardo Greppi e Guido Saracco (rispettivamente dell’Università e del Politecnico di Torino), Damiano Di Simine di Legambiente e Andrea Mone della Confederazione Europea dei Sindacati. Ambiente, lavoro e ricerca saranno gli argomenti trattati, nell’intento di tracciare una panoramica a tutto tondo delle politiche europee che disciplinano tali materie e di delineare la loro influenza sulla vita quotidiana di tutti noi. 

Premiazione del concorso letterario “A proposito di donne…”

Premiazione del concorso letterario “A proposito di donne…”
Nella Sala Giunta del Palazzo Comunale, l’epilogo del contest narrativo 
promosso dalla Consulta comunale Pari Opportunità e dall’Assessorato alle Politiche di Genere di Alessandria.

Promosso dalla Consulta Comunale Pari Opportunità di Alessandria, insieme all’Assessorato Comunale alle Politiche di Genere, l’edizione 2016-2017 del contest letterario “A proposito di Donne…” ha vissuto il proprio momento conclusivo con la cerimonia delle premiazioni svoltasi nel pomeriggio odierno presso la Sala Giunta di Palazzo Comunale.
Erano presenti all’incontro l’Assessore alle Politiche di Genere, Maria Teresa Gotta, la Presidente della Consulta Comunale per le Pari Opportunità, Marzia Maso, le componenti della Consulta, i rappresentanti dei numerosi sponsor che hanno aderito alla prestigiosa iniziativa e, ovviamente, le scrittrici e scrittori che sono stati premiati.
La premiazione è stata inoltre allietata grazie alle suggestioni artistiche proposte dal Duo Autoria composto da Carmela Garibaldi e Nino Garofalo.
Il concorso letterario si è allargato nell’edizione di quest’anno non solo alla dimensione nazionale, ma anche — in virtù della profondità semantica data al titolo — alla partecipazione “senza limiti di età” sia per “le” partecipanti che per “i” partecipanti.
Tra i criteri distintivi dei partecipanti, ai sensi dell’art. 2 del Regolamento concorsuale, sono stati ammessi donne e uomini di ogni età e scrittrici e scrittori per passione e diletto «e non per professione» (escludendo pertanto «coloro che abbiano già pubblicato opere letterarie o saggi, giornalisti professionisti o pubblicisti»).
Questo l’elenco degli elaborati vincitori del’edizione 2016-2017 del Concorso:

Grigi, Pillon all'antiviglia di Lupa Roma-Alessandria

Ponti e cavalcavia che crollano!

Ponti e cavalcavia che crollano! Ogni tanto ci scappa anche il morto. Furono realizzati a regola d’arte? La miscela di cemento e sabbia era nelle giuste proporzioni?
Talvolta è colpa dei terremoti, ma non poche volte è colpa della corruzione.
La corruzione è la brutta malattia del nostro Paese. Ne hanno parlato nel sommo Olimpo, sede degli Dei, Solone e Tacito.
La diagnosi è che l’Italia è un Paese dove la corruzione la fa da padrone assoluto e i legislatori ne sono i primi e più diretti responsabili perché  incuranti del bene comune a tal punto da aver fatto dell’Italia uno dei Paesi più indebitati del mondo.
Interessanti sia le osservazioni di Tacito che quelle di Solone; ma altrettanto interessanti i rimedi proposti.
Trasmetto trascrizione del dialogo per eventuale pubblicazione.
Giuseppe Castronovo
SOLONE E TACITO ILLUSTRANO A ZEUS  LE CAUSE DELLA DILAGANTE CORRUZIONE NELL’ITALICO PAESE.
Solone: salve, sommo Zeus, padre degli dei tutti .
Zeus: miei cari Solone e Tacito è da due giorni che ve ne state appartati ospiti, qui nella biblioteca del Sommo Olimpo, a consultare testi di legge e testi costituzionali. Perché? Vi preparate a scrivere qualche nuovo testo costituzionale? E se si per quale Paese? Mi hanno riferito della crisi profonda che stanno attraversando la  Grecia e l’Italica Regione in particolare che, per l’alto grado di civiltà che un tempo, purtroppo oramai lontano, raggiunse, fu definita “Magna Grecia”!. 
Tacito: padre degli Dei  dici proprio bene quando affermi che l’Italica Regione è stata investita da una grave crisi.
Solone: mi sia consentito evidenziarti, sommo  Padre degli dei tutti, che si tratta di una crisi non solo economico/finanziaria,  ma principalmente di natura morale.
Zeus: forse che l’italico Paese sta attraversando una crisi di costumi? 

Tobia Rossi, drammaturgo, sceneggiatore, story editor

Tobia Rossi, drammaturgo, sceneggiatore, story editor
Tobia Rossi (Ovada,AL,1986), drammaturgo, sceneggiatore, story editor.
Studia drammaturgia presso il Centro di Drammaturgia Performativa e Comunitaria del CRT di Milano e sceneggiatura alla Civica Scuola di Cinema di Milano. Si perfeziona con Giuseppe Manfridi, Caroline Jesters, Steve Waters e, presso la Biennale di Venezia, con Carlos Marquerie e Mark Ravenhill. 
Tra i suoi testi “Portami in un posto carino" (Finalista Premio Hystrio 2012), "Las Vegas" (Vincitore del Bando Urgenze 2013), “Assassine” (2014), “La mia massa muscolare magra” (Presentato a Tramedautore 2014) e “Bagnati” (2015, Produzione Teatro Libero Liberi Teatri). 
Scrive la drammaturgia dello spettacolo “La favola della buonanotte” (2014, Produzione Exen Drama) e “Grow” (2015, Produzione IF Prana / Compagnia Lombardi Tiezzi), entrambi per la regia di Marceli Serli. Tra i suoi testi per il teatro musicale “Come Erika e Omar – è tutto uno show!” (2013, prodotto e diretto da Enzo Iacchetti), “Cappuccetto Rosso – la commedia musicale” (2014, prodotto da Stuntman Show), “Midsummer Night’s Circus” (2015, prodotto da MTS – Musical The School.) 

APPUNTAMENTI UNICEF MAGGIO 2017

APPUNTAMENTI UNICEF MAGGIO 2017
Un mese di maggio denso di avvenimenti:
- il Comitato Unicef di Alessandria, parteciperà a "LIBRINFESTA" con due laboratori (il giorno 2 e il giorno 4) "facciamo insieme una Pigotta" , gli studenti delle superiori "insegnano" agli alunni delle scuole primarie
- sabato 6 e domenica 7  "CON L'ORCHIDEA UNICEF FAI RIFIORIRE LA VITA"
venderemo  le orchidee in Piazzetta della Lega e solo sabato pomeriggio allo Stadio Moccagatta (ricordate il "lancio degli orsetti"? la Lega Pro è amica dell'UNICEF e la squadra dei "Grigi" ci appoggia ancora)
- il 10 maggio alla Casa di Quartiere di Via Verona torna lo spettacolo "in scena per l'UNICEF" organizzato dagli studenti delle scuole superiori di Alessandria; quest'anno vorremmo che fossero i ragazzi a decidere la destinazione della somma raccolta
- il 21 maggio "Torneo giovanissimi 2003 fascia B" organizzato dall'AURORA CALCIO, al più presto comunicheremo tutti i nomi delle squadre
- il 22 maggio, nell'Aula Magna del Liceo Scientifico Galileo Galilei, ultima lezione del 4° corso di formazione "I PIU' FRAGILI FRA I PIU' DEBOLI/GIALLO COME IL MIELE

Marco Trespioli: Cantante-Danzatore-Attore

Marco Trespioli: Cantante-Danzatore-Attore
Nato a Novi Ligure (AL), dove inizia gli studi musicali presso l’Istituto Musicale “A. Casella” diretto dal M° Gianmarco Bosio e teatrali presso il Teatrolab di Francesco Parise, si diploma come musical theatre performer presso la Bernstein School of Musical Theatre di Bologna. Durante questo periodo ha avuto l’opportunità di interpretare in scena personaggi quali Beadle Bamford (Sweeney Todd), Frankie Epps (Parade), Scippa (The Beggar’s Holiday), Gordo e Mr. Bungee (A New Brain) e Molina (Kiss of the Spider Woman), in teatri di grande prestigio come il Politeama Rossetti di Trieste e il Teatro Comunale di Bologna. 
Presso il Teatro Comunale di Bologna ha successivamente preso parte alle produzioni di musical quali “Les Misérables" (Marius) e "Evita" (Magaldi), per la regia di Gianni Marras. Ha partecipato alle riprese del film “Cenerentola – una favola indiretta”, per la regia di Carlo Verdone. La stagione teatrale 2012/13 lo ha visto parte del cast di “Shrek – il musical” (regia Claudio Insegno) in tournée nelle maggiori città italiane. Nell’estate 2013 ha partecipato alla prima edizione del Summer Musical Festival organizzato da “Bernstein School of Musical Theatre”, “Atti Sonori” e il Teatro Comunale di Bologna durante il quale ha avuto il piacere di interpretare i ruoli di Henrik in “A Little Night Music” di Stephen Sondheim e Jackie in “The Wild Party” di Michael John LaChiusa.

Cuore di Piombo dell’autore e regista ovadese Tobia Rossi chiude la rassegna “Bistagno in Palcoscenico” 2017

Cuore di Piombo dell’autore e regista ovadese Tobia Rossi chiude la rassegna “Bistagno in Palcoscenico” 2017
Dopo aver riso con Ugo Dighero in un’esilarante Mistero Buffo, sognato con Les Jumeaux di “Mulino ad Arte”, viaggiato attraverso la Storia con Fabrizio Pagella in Solo-Una vita e sdrammatizzato il presente con Beppe Rosso e il suo Piccola Società Disoccupata, dopo tre “tutto esaurito” e una sala comunque gremita, la rassegna “Bistagno in Palcoscenico”, venerdì 28 aprile, alle ore 21, chiude la stagione 2017 con Cuore di Piombo, uno spettacolo adatto a ogni età, una fiaba per ricordare che, certe volte, bisogna tornare bambini, per superare le difficoltà che si incontrano da adulti. Cuore di Piombo-Un sogno d’infanzia è un’altra occasione per presentare la poetica e la poliedricità di stile di “Quizzy Teatro”, per la regia del giovane ma già pluripremiato Tobia Rossi, con Marco Trespioli, affermato interprete di musical, reduce dal successo di Sister Act, e Monica Massone, direttrice artistica della rassegna finanziata e promossa dalla Fondazione “Piemonte dal Vivo”, in collaborazione con la S.O.M.S. e con il patrocinio del Comune di Bistagno (AL).

“Quattro chiacchiere con la musa” di Eros Lezzi

Ho avuto il piacere di assistere alla presentazione del giovane poeta EROS IEZZI e del suo libro “Quattro chiacchiere con la musa”.
Il libro di Eros riesce a restituire con la sua semplicità e genuinità del verso, molte sensazioni che oggi tendiamo a perdere. E’ la poesia stessa che diventa musa ispiratrice, la bellezza del poetare e di dire come stanno le cose. Mi ha molto colpito, di questo libro, l’assenza di buona parte della punteggiature e della metrica tradizionale, ma non deve essere necessariamente un difetto.
Non intendo dire che è un libro scarno, ma è uno stile nuovo, fresco, giovane, e direi anche sperimentale. Consiglio vivamente a tutti di leggerlo perché contiene poesie molto significative sulla vita, sull’amore, sull’ io esistenziale, sulla quotidianità  dell’attimo che si fa verso e restituisce sensazioni ed emozioni al lettore.

Qui sotto una poesia tratta dal libro:
genova
non mi sono perso
e nemmeno perduto
è stato come salpare
dal mare verso la terraferm

non ho visto i gerani
non l’ho abbracciata
ma percepito l’orizzonte
e la salsedine

è stato come salpare
tra le onde con le vele ammainate

un rompicapo da considerare
un gioco di quei tanti che fa la vita
un salto triplo in fondo al secchio
la risata del grillo
dietro la collina




Cerimonia ricordo vittime bombardamenti alleati


Alessandria: Venerdì 28 aprile 2017, ore 10.00 Piazza della Scuola “C. Zanzi” – Rione Cristo
30 Aprile 1944 – 30 Aprile 2017: nel 73° Anniversario, il ricordo delle 239 vittime dei bombardamenti alleati
Intervengono:
le insegnanti e gli alunni delle quinte classi della Scuola Primaria “C. Zanzi”
• l’Associazione Nazionale Bersaglieri - sezione “E. Franchini”di Alessandria

il Presidente della Commissione Cultura e Istruzione • l’ Assessore al Sistema Educativo Integrato • il Sindaco e Presidente della Provincia

Provvedimenti viabili

Provvedimenti viabili
dal 27 aprile al 08 ottobre 2017
APPRONTAMENTO SPAZI DI RISTORAZIONE ESTERNA 
RISTORANTE-PIZZERIA “VESUVIO”

via Vochieri, Alessandria
Per permettere la predisposizione di un dehors a cura del Ristorante-Pizzeria “Vesuvio” con sede in via Vochieri 63 ad Alessandria e considerata la necessità di consentire la chiusura temporanea della via, considerate le dimensioni della carreggiata adibita al transito veicolare, senza tuttavia limitazione all’utilizzo degli accessi carrabili ivi presenti, dalle ore 19.30 alle ore 24.00 del periodo compreso fra il giorno 27/04/2017 e il giorno 08/10/2017 e comunque limitatamente ai giorni di apertura del pubblico esercizio, sono vietati il transito e la fermata con rimozione forzata in via Vochieri, nel tratto stradale compreso fra via Treviso e via Urbano Rattazzi. Da tale divieto sono esclusi i residenti, i titolari di passi carrabili, i titolari e/o utilizzatori di posti auto situati all’interno dell’area interessata dalla chiusura.
--------------------------------
28 aprile 2017
CERIMONIA PER IL 73° ANNIVERSARIO, RICORDO DELLE 239 VITTIME 
DEI BOMBARDAMENTI ALLEATI SUL QUARTIERE “CRISTO”

piazza Zanzi, Alessandria
Per permettere lo svolgimento della cerimonia per il 73° anniversario, ricordo delle 239 vittime dei bombardamenti alleati sul quartiere “Cristo” in programma in piazza Zanzi ad Alessandria il giorno 28/04/2017, dalle ore 00:00 alle ore 12:00 del giorno 28/04/2017 sono vietati la fermata con rimozione forzata e il transito in piazza Zanzi

Accademico d'Onore nella classe delle lettere alla poetessa Rosella Lubrano


Rigopiano, svolta nell'inchiesta: indagati il sindaco di Farindola e il presidente della provincia

Per loro e altri 4, tra cui il direttore dell'albergo, l'accusa è omicidio colposo. I pm: "La strada andava sgombrata dalla neve e l'hotel evacuato". Nella tragedia morirono 29 persone
RIGOPIANO (PESCARA) - La provincia di Pescara e il comune di Farindola sono ufficialmente sotto accusa per la tragedia dell'Hotel Rigopiano. Ci sono sei nomi sul registro degli indagati della procura pescarese, che sta lavorando al caso da più di tre mesi. Il 18 gennaio scorso una valanga staccatasi dal Monte Siella ha ucciso 29 delle quaranta persone presenti nell'albergo, rimaste bloccate lassù a causa della inagibilità della strada, la provinciale numero 8, sepolta da due metri di neve. Quell'unica via di fuga – è l'assunto su cui poggia l'indagine dei magistrati Cristina Tedeschini e Andrea Papalia - doveva essere accessibile.I sei indagati. Per omicidio colposo plurimo e lesioni colpose sono indagati il presidente della Provincia Antonio Di Marco, il dirigente delegato alle Opere pubbliche Paolo D'Incecco, il responsabile della Viabilità provinciale Mauro Di Blasio. Stesso capo d'accusa per il sindaco di Farindola Ilario Lacchetta e il geometra comunale Enrico Colangeli. Il direttore del resort Bruno Di Tommaso è indagato anche per violazione dell'articolo 437 del codice penale, che punisce l'omissione del “collocamento di impianti, apparecchi o segnali destinati a prevenire disastri o infortuni sul lavoro”: secondo l'accusa, non ha previsto nel Documento di valutazione del rischio per la sicurezza e la salute dei lavoratori della sua ditta (la Gran sasso resort spa) il rischio di essere colpiti da una slavina. Continua a leggere…