venerdì 20 ottobre 2017

Parco giochi Borsalino, un primo intervento, ora va completata l’opera



by, Pier Carlo Lava

Alessandria: Negli ultimi anni avevamo segnalata più volte le criticità esistenti nel parco giochi del quartiere Borsalino, ma purtroppo senza successo.

Poco più di due mesi fa, a seguito di un incontro in zona poco prima della sua auto sospensione di due mesi (sulla quale a breve dovrebbero esserci degli sviluppi) l’Assessore al decoro urbano Alessandro Rolando, aveva verificato di persona la situazione (oltre ad altri problemi esistenti, come ad esempio la velocità pericolosa delle auto) e si era impegnato ad occuparsene.

Recentemente abbiamo constatato che c’è stato un primo intervento nel quale si è provveduto a riparare tutte le tre le panchine rotte e asportare il gioco della rete pericoloso.

Finalmente un primo intervento a seguito del quale, per completare l’opera, occorre mettere a dimora tre piante morte in quanto mai bagnate, riparare la recinzione in legno e sostituire alcuni giochi pericolosi.


A questo punto siamo certi che appena possibile questi lavori verranno effettuati, alfine di rendere nuovamente fruibile il parco giochi in questione. Come al solito verificheremo gli ulteriori sviluppi e ne daremo conto sul blog.

giovedì 19 ottobre 2017

Franco Cardini: “L’Italia unita un pateracchio. Presto una crisi cambierà il volto dell’Europa”

di infosannio
(liberoquotidiano.it) - Con lo sguardo dello «storico impuro, che non è mai rifuggito da sfide e magari trappole o provocazioni», come ha scritto di sé una volta, Franco Cardini vede nel riemergere degli indipendentismi la possibilità di un’Europa diversa da quella immaginata e costruita finora.
L’interpretazione più diffusa del recente referendum catalano sottolinea lo scontro tra regione e Stato centrale per il controllo delle risorse fiscali.
«Certamente questo aspetto conta moltissimo, fin da quando la Corte costituzionale madrilena sancì che l’autonomia catalana non si estendeva al campo economico-finanziario. La Catalogna, che da sola rappresenta il 20 per cento del Pil spagnolo, avanza la stessa obiezione mossa da croati e sloveni nell’allora Jugoslavia e dalla Lega in Italia: perché dobbiamo pagare anche per gli altri?»
La crisi istituzionale è quindi solo figlia della crisi economica?
«Sarebbe sbagliato fermarsi a questa lettura. Specialmente per chi, come me, non crede nel primato dell’economia ma è un fautore del primato della politica e dell’etica. Dietro il referendum catalano si agitano questioni cruciali: la domanda su che cosa sia una nazione, su quale rapporto debba esserci tra governi, nazioni e popoli… Tutti temi dei quali si dovrebbe discutere. In pochi hanno notato, peraltro, che il nazionalismo catalano non è isolato come sembra». Continua a leggere….



Gentiluomo e Serra, M5S: Mozione per Riqualificazione e cambio di utilizzo dell’ex gelateria Cangiassi


Alessandria, i Consiglieri comunali del M5S, Francesco Gentiluomo e Michelangelo Serra, hanno presentato in Consiglio comunale, una Mozione per la riqualificazione e il cambio di utilizzo dell’ex gelateria Cangiassi ai giardini pubblici. Questo è il testo integrale della mozione:

Berlusconi, la Cedu riceve il parere degli esperti: “Su decadenza dei parlamentari Italia rispetta la tutela dei diritti umani”

A Strasburgo procede l'iter in vista del 22 novembre, giorno in cui è fissata l'udienza per discutere del ricorso dell'ex premier contro la legge Severino. Un caso delicato, per il quale i giudici europei avevano chiesto un parere alla Commissione di Venezia, organo d’esperti costituzionalisti del Consiglio d’Europa
L’iter seguito in Italia per decretare la decadenza di Silvio Berlusconi da parlamentare è in linea con le condizioni minime di tutela dei diritti umani. È un parere tutt’altro che positivo per l’ex premier quello arrivato oggi alla corte europea dei diritti umani. A Strasburgo, infatti, procede l’iter in vista del 22 novembre, giorno in cui è fissata l’udienza per discutere del ricorso di Berlusconi contro la legge Severino. Un caso delicato, approfondito dall’inchiesta pubblicata nel numero di Fq Millennium in edicola, e per il quale i giudici europei avevano chiesto un parere alla Commissione di Venezia, organo d’esperti costituzionalisti del Consiglio d’Europa. Continua a leggere….


FLC CGIL: DOMANDE PER LE GRADUATORIE DI ISTITUTO TERZA FASCIA ATA 2017-2020

Considerato che le nuove graduatorie di istituto per la terza fascia ATA sostituiscono integralmente quelle vigenti nel triennio precedente la FLC CGIL  di Alessandria ha attivato dal 1 ottobre un servizio per tutti coloro che intendono presentare domanda per le  graduatorie di terza fascia d’istituto per il personale ATA (collaboratori scolastici, assistenti amministrativi e tecnici, guardarobieri, infermieri e cuochi): 
Il servizio prevede l’assistenza per l’iscrizione a istanze online e informazioni per confermare iscrizione, aggiornare titoli e servizi sia per i tesserati  CGIL sia per chi intende farlo. 

Lo sportello è ubicato presso la reception della Camera del lavo di Alessandria – via Cavour, 27 ed è aperto tutte le mattine dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13  e i pomeriggi di  lunedì e giovedì dalle 14 alle 17.30 

Misure Antismog per elevati livelli di polveri sottili: Blocco del traffico domenica 22 ottobre

Misure Antismog per elevati livelli di polveri sottili. Blocco del traffico domenica 22 ottobre 
La Città di Alessandria ha aderito al Protocollo Operativo Regionale per l’attuazione di misure urgenti Antismog . 
Le diverse soglie di allerta sono  indicate da ARPA Piemonte sulla base dei dati di polveri sottili (PM 10) misurati e previsti.
Il Dipartimento Ambiente Territorio e Infrastrutture della Provincia di Alessandria, il 17 ottobre, ha comunicato che considerati i recenti significativi superamenti del valore limite di 50 micg/Nmc per la centralina di riferimento - Alessandria Volta (…), al fine di limitare il più possibile gli effetti indotti sulla salute pubblica dal perpetrarsi dei suddetti superamenti si invitano i comuni (…) a mettere in atto interventi finalizzati alla limitazione delle principali sorgenti di PM10 (traffico e riscaldamento)”.
Pertanto il Comune di Alessandria, in aderenza al Protocollo Regionale sottoscritto, ha disposto un’ordinanza firmata dal comandate della Polizia Municipale, Alberto Bassani, che prevede domenica 22 ottobre, dalle ore 8.30 alle ore 18.30, per i veicoli diesel Euro I – II – III, il divieto di circolazione nell’area centrale della Città (ricompresa fra le seguenti vie che resteranno percorribili: lungotanaro Solferino, spalto Rovereto, spalto Marengo, via Claro, via 1821, corso Lamarmora, piazza Valfré, corso 100 Cannoni, corso Crimea, Spalto Borgoglio).
Sarà consentito l'accesso ai parcheggi di via Parma e piazza Madre Teresa di Calcutta e piazza Garibaldi.
L'uscita dal parcheggio di piazza della Libertà, nell'orario 8.30/18.30, sarà consentita solo verso via Pontida.
Deroghe al divieto di circolazione
Tutti i provvedimenti di limitazione alla circolazione non si applicano ai seguenti veicoli:
-autoveicoli alimentati a gas metano o GPL;
-autoveicoli elettrici e ibridi;
-ciclomotori e motocicli elettrici;
-autoveicoli per trasporti specifici e per uso speciale, così come definiti dall’articolo 54 del codice della strada e altri veicoli ad uso speciale.

Domenico Ravetti, PD, accorpamento ASL-ASO di Alessandria, Mozione in Consiglio regionale, per accelerare i tempi

<Sull’urgenza di un accorpamento tra Asl e Aso di Alessandria è stato depositato in Consiglio regionale un atto di indirizzo, firmato da tutti i capigruppo di maggioranza e dal collega Mighetti del M5S, in cui chiediamo alla Giunta di accelerare i tempi e presentare una proposta di deliberazione che vada in questa direzione>: lo dichiara il vicepresidente del gruppo Pd in Consiglio Domenico Ravetti, primo firmatario insieme al capogruppo di Mdp Valter Ottria della mozione che dovrà ora essere votata dall’Aula di Palazzo Lascaris e che affronta la questione della fusione tra le due aziende sanitarie di Alessandria.
<I tentativi compiuti negli anni per mettere in rete tutti i presidi sanitari alessandrini con l’obiettivo di razionalizzare, qualificare e potenziare l’offerta non hanno prodotto risultati soddisfacenti -  spiega Ravetti - La cooperazione tra Asl e Aso è sempre stata debole e siamo arrivati ad un punto in cui la creazione di un’unica azienda sanitaria non è più procrastinabile, senza che ciò debba in alcun modo essere letto come un processo di razionamento dell’offerta, perché non ci saranno tagli alle risorse. La fusione al contrario consentirà di ottimizzarne l’utilizzo e dunque di migliorare l’offerta delle prestazioni>.
<La futura azienda unica dovrà garantire l’integrazione in rete di tutti i presidi ospedalieri - precisa il capogruppo Mdp Ottria - e tra ospedali e territorio per una presa in carico omogenea dei pazienti per le post-acuzie. Inoltre, la fusione dovrà favorire un’offerta di assistenza territoriale integrata con l’assistenza socio-assistenziale. Infine, grazie ad una maggiore efficienza gestionale, dovrebbe liberare risorse da investire nel potenziamento dei servizi>. 
Domenico Ravetti
Vice Presidente del Gruppo Consiliare del PD

Presidente IV Commissione Sanità, Politiche Sociali, Politiche per gli Anziani

ALDA MERINI 'Lettera per Mondini' - Voce : Lidia Sbalchiero

SERENA DANDINI dal libro ' FERITE A MORTE ' 'Amour fou'

C. Zocchi racconta A. Pozzi - parte 1di4

CURANIMA - Denise Tantucci e/è Antonia Pozzi

FURCI SICULO: SEVIZIE E MALTRATTAMENTI SULLA FIGLIA DI 5 ANNI, ARRESTATI CONVIVENTI

Sevizie e maltrattamenti sulla figlia minore di anni 6: arrestati dai Carabinieri di Taormina una coppia di conviventi e sospesa alla madre, da parte della Procura dei Minori di Messina, in via d’urgenza, la responsabilità genitoriale.  Le violenze perpetrate dalla madre e dal suo convivente nei confronti della figlia di 5 anni con condotte violente e inenarrabili violenze fisiche.
Taormina, 07 Ottobre 2017 – A Furci Siculo (Me), militari della Compagnia Carabinieri di Taormina hanno dato esecuzione a due ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal G.i.p. di Messina, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di due soggetti conviventi, lui classe ’81 della provincia di Catania, lei classe ’86 di Furci Siculo, ritenuti responsabili a vario titolo di maltrattamenti verso fanciulli, aggravati dal fatto di aver commesso il reato in danno di un minore, lesioni personali aggravate, per aver commesso il fatto in più persone riunite. Il provvedimento restrittivo scaturisce dagli esiti di una complessa attività investigativa, sviluppata da personale delle dipendenti Stazioni Carabinieri di Taormina (Me) e di Santa Teresa di Riva (Me), che ha permesso di fare piena luce sulle violenze perpetrate dalla madre e dal suo convivente nei confronti della figlia minore, classe 2011, avendo gli arrestati, procurato alla stessa, in plurime occasioni e con condotte violente inenarrabili violenze fisiche.

Un fiore

di fabrizio centofanti
Certe volte, ti vengono in mente i fallimenti. Ti chiedi come hai potuto compiere quel gesto, cosa ti ha spinto a pronunciare quella frase, quale oscura energia ti ha travolto in eventi da cui oggi fuggiresti. La vita è spesso un mistero inafferrabile, sul quale non abbiamo potere.È bene non poter cambiare ciò che è stato, bere fino alla feccia il calice del male, sentirne il sapore rivoltante, il bruciore che esplode nello stomaco e ti toglie il respiro.I Padri parlavano del penthos, l’energia potente che si oppone alle seduzioni del demonio, alla falsa bellezza del peccato. Il pentimento ci connette alla natura originaria, ci espone alla Pasqua, alla trasfigurazione che il Signore opera con la sua morte in croce. Il suo drammatico, apparente fallimento ingloba ogni nostro insuccesso, le disfatte in cui abbiamo ceduto agli attacchi del Nemico.Solo così, pensando agli errori del passato, siamo investiti dal flusso dello Spirito, che inonda il terreno arido di una natura corrotta dal peccato originale.Il Cristianesimo è bellezza, fiore che sboccia nel deserto, come cantava il poeta, ops!, il profeta Isaia.

Violenza e femminicidi, necessario potenziare il sistema di protezione

Nonostante gli episodi di violenza contro le donne si ripetano e, nell’ultimo periodo, siano aumentati, il sistema di protezione messo in atto dall’Italia risulta ancora inadeguato. E Strasburgo interviene con una sentenza storica che rigetta il ricorso italiano contro la condanna per non aver adeguatamente protetto una donna e il figlio dalla violenza domestica.Si tratta di una sentenza importante perché indica due linee guida: applicare le normative con celerità e riconoscere il ruolo dei centri antiviolenza per la prevenzione e il sostegno alle donne. Leggi di più su www.vita.it

Christo: “Inseguo la gioia, non il successo”


Christo: “Inseguo la gioia, non il successo”
Christo, il maestro della Land Art è a Torino per ricevere una laurea honoris causa. Intervistato da Giulia Zonca racconta: “Il successo non mi importa, quel che conta è la gioia”. Poi rivela di aver detto di no a Trump: “Con lui non tratto. Mi è costato 40 milioni ma io pago le mie opere e non rendo conto a nessuno”.


Bimba italiana discriminata dagli stranieri


Bimba italiana discriminata dagli stranieri

Una mamma di Modena decide di far cambiare scuola alla figlia. Il motivo? In classe (seconda elementare) sono tutti stranieri, lei è l’unica italiana e per questo sarebbe stata pesantemente discriminata.

La difficile elezione di un nuovo giudice costituzionale

A novembre sarà passato un anno da quando il giudice Frigo ha lasciato la corte costituzionale. Finora il parlamento non è riuscito a trovare un accordo per sostituirlo nonostante le pressioni esercitate dal capo dello stato e la questione non sembra essere una priorità nell’agenda parlamentare.Il 26 aprile il presidente della repubblica, in un incontro con i presidenti di camera e senato, ha espresso l’esigenza che il parlamento si occupi di due temi istituzionali di fondamentale importanza: la riforma elettorale e la nomina di un giudice costituzionale.Dopo cinque mesi le parole di Mattarella restano inascoltate ma mentre la legge elettorale è ancora un tema all’ordine del giorno, la nomina del giudice costituzionale sembra sparita dall’agenda politica.Eleggere un giudice costituzionale non è una procedura semplice, il parlamento deve essere convocato in seduta comune ed è richiesta una maggioranza qualificata. Dunque deputati e senatori devono riunirsi presso la camera e accordarsi su un candidato che trovi il voto favorevole di almeno due terzi dei componenti dell’assemblea (634 voti). Se dopo tre votazioni non è ancora stato eletto nessuno la maggioranza richiesta scende a tre quinti (570 voti).La prima votazione per sostituire il giudice Frigo è avvenuta a inizio gennaio ma poi il tema è stato accantonato finché a fine aprile il capo dello stato non ha esortato il parlamento a occuparsi della questione. Tra maggio e luglio l’assemblea si è riunita in seduta comune sei volte. Nonostante i tentativi però non si è arrivati ad alcun risultato e dopo la pausa estiva il tema non è più stato calendarizzato. Continua a leggere……



Fuga all’estero e narrazione del futuro


Fuga all’estero e narrazione del futuro

I disoccupati over 50 da una parte, le famiglie con figli dall’altra. E’ questo il doppio identikit dei nuovi italiani in fuga dal nostro Paese secondo il rapporto della fondazione Migrantes. Poi ci sono i giovani e questa purtroppo non è una novità. Solo nel 2016 oltre 50 mila hanno scelto di emigrare. Per Alessandro D’Avenia in Italia “la narrazione del futuro appartiene al genere tragico” mentre i ragazzi vanno in cerca di una realtà diversa, “più aperta alla speranza”.

Giornata Nazionale della raccolta alimentare animali

Alessandria: Sabato 21 ottobre Giunti all’ottava edizione, con la disponibilità di molti supermercati, l’adesione di nuove Città e il coinvolgimento dei volontari delle associazioni animaliste 

Sabato 21 ottobre si svolgerà l’ottava edizione Giornata Nazionale della Raccolta Alimentare per gli Animali.

Hanno aderito i seguenti supermercati:  Pam Panorama, Coop gli Archi, Basko, Bennet ad Alessandria ; Esselunga, Ipercoop, Unes, Gulliver, Isola dei Tesori a Valenza; Centro Commerciale La Cittadella, Nova Coop, Eurospin, In’s a Casale Monferrato; Iper Oasi, Iperespress/Petfood Store a Tortona; Iper di Serravalle Scrivia, e Bennet di Acqui Terme.

L’evento che si avvale del patrocinio della Regione Piemonte, della Provincia di Alessandria, dell’Amministrazione Comunale di Alessandria e delle diverse città coinvolte e beneficia del sostegno della  Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, del CVSA Centro Servizi Volontariato di Asti e Alessandria,  della Consulta del Volontariato del Comune di Valenza, si svolgerà contemporaneamente in numerose città italiane. 

«Essere amici degli animali — commenta l’assessore al Welfare Animale Giovanni Barosinisignifica goderne della compagnia, ma anche attivarsi perché le generali condizioni di vita degli animali, di tutti gli animali, siano buone e concorrano a creare un contesto locale positivo, piacevole, corretto e controllato anche dal punto di vista igienico-sanitario. Per questo, l’Amministrazione Comunale è ben lieta di dare tutta la sua collaborazione all’Ottava edizione della  Giornata Nazionale della Raccolta Alimentare per gli Animali. Un’occasione importante anche per la comunità alessandrina, per sentirsi coinvolta e per dimostrare, con un piccolo gesto di solidarietà, la generosità e la sensibilità del nostro territorio, non solo verso le persone, ma anche verso gli animali».

Legione

di fabrizio centofanti
Dovremmo esercitarci a togliere. Sono rimasto all’improvviso senza cellulare, per un problema al display, e si aprono scenari inusuali: potenzialità accresciute, il tempo dilatato, orizzonti interiori ampliati e rifioriti.Il male tende a restringere la visuale, a fissare una sola prospettiva: la pubblicità attira l’atten In modalità ripetitive. È il famoso uomo a una dimensione, schiacciato sul lato materiale delle cose. La molteplicità carnale s’impossessa di te, diventi un fascio d’istinti, che finiscono col dominarti: come ti chiami? Il mio nome è Legione, perché siamo in molti, risponde a Gesù l’indemoniato di Gerasa.Ecco il senso del digiuno: togliere, orientarsi all’essenziale, ritrovare il gusto dei sapori, degli odori, del tatto, riscoprire a uno a uno i sensi interiori. “Certi demoni si scacciano solo con la preghiera e col digiuno”, ossia con la relazionalità e la sobrietà.Gli istinti portano al vizio: quello dell’ossesso geraseno era la violenza, insita in tanti atteggiamenti di persone prese dalle “cose”. Ecco perché è importante il cammino contrario, verso la virtù. Oggi persino il termine è in disuso, figuriamoci l’esperienza concreta. Eppure l’alternativa è secca: o cadi nel vizio o persegui la virtù.Personalmente parlando (“imparate da me”), Gesù ne proponeva due: la mitezza e l’umiltà. Potremmo partire da qui, cioè da Lui, che è l’Inizio e la Fine, per cui dove peschi, peschi bene.

Breve storia della Compagnia del Carciofo


Alessandria: by Edgardo Rossi
La Compagnia del Carciofo è nata nel 1999. Anno scolastico 1999-2000, Fondatori sono stati Silvano Baracco e Edgardo Rossi, ma possono essere considerati fondatori anche tutti coloro che diedero vita alla prima commedia messa in scena il 1° giugno 2000 nel croso della prima rassegna de Il Palcoscenico dei Giovani (allora chiamato ancora I Nipoti di Amleto, per un connubbio con l’omonima rassegna curata però da compagnie di attori professionisti). La prima rappresentazione si tenne al CineTeatro Alessandrino. La compagnia era formata da: Roberto Boeris, Carlo Demicheli, Cinzia Scalici, Francesca Del Sarto, Elisa Todarello, Matteo Ghislieri, Luca Triberti, Andrea Cantele, Alessio Re, Elisa Formica, Simone Licastro, Matteo Ruffinotti, Alessandro Camera, Gianluca Galeone, Sergio Angelo Notti, Valentina Bevilacqua, Michela Cacciola, Luca Castellotti, Andrea Lepori, Matteo Ruffinotti, Lorenza Baravalle.
Ragazze, ragazzi, insegnanti, artisti e altro, tutti impegnati a mettere in scena T.I.R. (Teatri In Rovina), un’idea teatrale che ipotizzava un futuro dove le rappresentazioni teatrali e artistiche erano proibite, un gruppo di persone si ritrova in un teatro e prende coscienza che loro erano attori e allora si rimettono a recitare recuperando brani di commedie di Eugene Ionesco (La cantatrice calva), di Edward Albee (La sabbiera e Storia allo zoo) e di Silvano Baracco (Lui non c’entra… un bel niente). Proprio da quest’ultima commedia proviene l’uomo del carciofo, quello che non c’entrava, che è stato

Federico Fornaro. Art. 1 - Mdp: Sostegno a lotta lavoratori ILVA di Novi Ligure


Federico Fornaro. Art. 1 - Mdp: Sostegno a lotta lavoratori ILVA di Novi Ligure.

Una delegazione di Articolo 1-MDP composta dal vicepresidente dei senatori, Federico Fornaro, dal capogruppo in consiglio regionale, Walter Ottria, dalla consigliera provinciale Amelia Maranzana e dalla consigliera comunale Dilva Manfredi hanno partecipato questa mattina al corteo e alla manifestazione promossa dai sindacati a sostegno della lotta dei lavoratori dell'Ilva di Novi Ligure.

Una presenza che serve a testimoniare la piena e convinta solidarietà politica per la difesa dei posti di lavoro e della dignità dei lavoratori, messi in discussione dalla proposta della Mittal-Marcegaglia, irricevibile e provocatoria.


Ora il Governo deve svolgere un ruolo attivo affinché la continuità e il rilancio della produzione siderurgica del gruppo Ilva sia compatibile con la salvaguardia dei livelli occupazionali, i diritti dei dipendenti e la tutela dell'ambiente, non accettando il ricatto dei nuovi acquirenti.

Fabio Camillo Art 1 - Mdp: Aria irrespirabile, urgono provvedimenti

Apprendiamo dai mezzi di informazione che Alessandria occupa, dopo 288 giorni di rilevazioni, l'undicesimo posto in Italia tra le città che superano per il maggior numero di giorni i limiti di emissione di polveri sottili nel '17. 
Anche quest'anno quindi la città si aggiudica un poco invidiabile primato e questo ancora prima dell'accensione degli impianti di riscaldamento domestico. Rispetto agli altri anni la novità è però costituita dal fatto che il 9 giugno Regione Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia hanno sottoscritto un protocollo che comprende una serie di azioni comuni per il miglioramento della qualità dell'aria nella Pianura Padana. 

L'accordo deve essere ancora recepito con delibera regionale, ma bene ha fatto secondo noi la Direzione Ambiente della Provincia di Alessandria ad inviare ai Comuni l'invito ad attivarsi come se le misure previste fossero già in vigore. 
Accogliamo positivamente la notizia diffusa dall'assessore Borasio circa la valutazione della Giunta di bloccare il traffico per una domenica, ma riteniamo che questo non sia sufficiente: suggeriamo all'amministrazione comunale di Alessandria l'adozione urgente di provvedimenti di tipo strutturale ancora prima dell'adesione formale al protocollo interregionale, integrando inoltre le misure "ambientali" con un nuovo impianto di viabilità cittadina che renda più e meglio vivibile il centro urbano anche mediante una ridefinizione del trasporto pubblico secondo le linee adottate nel Piano di riassetto del TPL varato dalla precedente amministrazione. 

Cina, il Congresso del Rinascimento


Cina, il Congresso del Rinascimento

Da oggi i leader del Partito comunista cinese si riuniscono a Pechino per il Congresso. Il presidente Xi Jinping lancia l’agenda dei prossimi trent’anni, un pacchetto di riforme economiche con un obiettivo preciso: portare fuori dalla povertà 30 milioni di persone. Giuseppe Cucchi analizza il ruolo del Paese nello scacchiere asiatico e parla di “un risiko per la leadership con India e Giappone”.

La posta in gioco dei referendum per l'autonomia (via @Corriere)


La posta in gioco dei referendum per l'autonomia (via @Corriere)

Scintille, Rosamaria Alagna


Scintille
Parole scintillavano
come raggi di sole,
che hanno riscaldato
il mio cuore.
Eri il sogno più bello,
forte come un vulcano
hai bruciato le tappe.
Silenzio e poi si accende,
affinché possa custodire
la dolcezza del tuo respiro.

@ Rosamaria Alagna

Appendino indagata per falso


Appendino indagata per falso

La sindaca di Torino Appendino è indagata con l’accusa di falso ideologico in atto pubblico. Nella vicenda sono coinvolti anche l’assessore Rolando e il capo di gabinetto Giordana. A inguaiare la sindaca è una lettera protocollata il 30 novembre che riporta: “Il debito non va messo a bilancio“. Ascoltata dal pm, Appendino ha commentato: “Una chiacchierata”. Per Di Maio invece “è il sistema che ci attacca”.

Virtuosi distacchi, Cesare Moceo


Virtuosi distacchi
Fuso
sospeso in un'intensa estasi d'esistenza
pervertita dalla libertà
di rimpinguare il fuoco dei bisogni della mente
resto aggrappato ai miei sospiri
scolpiti nelle oscure silenziosità del vivere
lussuriosita' dell'anima divertita
delicatamente bella
a corrompere e spronare ogni dolore del mondo
e nascondere i miei
in perplessità sparse nei continui mutismi

che feriscono i fiochi barlumi della speranza
.
cesaremoceo
proprietà intellettuale riservata
Copyright

Il Pd contro Visco

Il Pd contro Visco
Il Pd contro Visco, Appendino indagata per falso, il Congresso del Rinascimento cinese e l’intervista a Christo: “Inseguo la gioia, non il successo”

La Camera approva una mozione del Pd contro il rinnovo del mandato al governatore uscente di Bankitalia Ignazio Visco: “Serve una figura più idonea per le sfide del futuro”, il senso del provvedimento. Renzi dice di non aver un ruolo, ma aggiunge: “Se Mattarella lo vuole, noi accetteremo”. Per il Quirinale “prima di tutto viene l’interesse del Paese”. SecondoStefano Lepri “in via Nazionale va in scena la battaglia delle regole”

Ritorno in Borgogna - Trailer - dal 19 ottobre al cinema

"Lieve Offerta" di Antonia Pozzi

Ascesa al Castelletto Inferiore, omaggio alla poetessa Antonia Pozzi

Ho contaminato questa pagina, Dead Things

Ho contaminato questa pagina mischiando la bambina e la donna, confondendo del tutto il loro ruolo.
Non so più se sta parlando lei o me.
Ma non riesco a star ferma. 
Voi potete star farmi quando state male?
Chiedo scusa alla bambina per averle chiesto aiuto ma lei è venuta nonostante tutto. 
Nonostante l'abbia abbandonata, tradita, dimenticata, lei è qui.
Perchè ha più cuore di me.
Più coraggio di me.
Più speranze di me.
Mi ha vista, stamattina, mentre osservavo in una specie di trance le distanze chilometriche per le città più vicine.
Mi ha vista barcollare nonostante fossi al terzo piano.
Mi ha fermata nello spazio tra il sole e l'ombra con uno sguardo che non vedevo da tantissimi anni.
Ho sentito la sua piccola mano tentare una carezza.
Io non l'ho mai fatta a lei.

CHI PUO' MISURARE IL DOLORE ?, Michela De Liquori

by, Michela De Liquori

CHI PUO' MISURARE IL DOLORE ?
Versai
una parte
esatta
di me
in te
Mescolai
con cura
un sorso
di cielo e
un frammento
d'estate
Chi può
misurare
il dolore?

Michela De Liquori

Provvedimenti viabili

Provvedimenti viabili
21 ottobre 2017 Pulizia delle aiuole e taglio delle piante al Parcheggio Berlinguer - Alessandria
Per permettere lo svolgimento dei lavori di pulizia delle aiuole e il taglio delle piante all’interno del piazzale Berlinguer ad Alessandria, dalle ore 08.00 alle ore 12.00 del giorno 21 ottobre 2017 sarà in vigore il divieto di sosta con rimozione forzata in piazzale Berlinguer, per metà del parcheggio, le due corsie di sosta lato area verde (Parco Deportati Ebrei) e, dalle ore 13.00 alle ore 18.00 dello stesso giorno, sarà in vigore il divieto di sosta con rimozione forzata nell’altra metà del parcheggio e nelle due corsie di sosta lato Spalto Marengo.


Articolo 1 Mdp, 100 piazze per la Democrazia e il Lavoro: due settimane di mobilitazione.

Carissime e Carissimi,
Articolo 1 sarà nelle piazze per due settimane di mobilitazione ed in particolare nei fine settimana di Sabato 21- Domenica 22 ottobre e Sabato 28 – Domenica 29 ottobre.

Vogliamo far conoscere le nostre proposte per una legge di bilancio equa che metta al centro i temi del lavoro, la lotta contro le diseguaglianze, la sanità, il diritto allo studio, le pensioni. 

E per spiegare le ragioni del nostro NO alla nuova legge elettorale che aumenta il distacco tra eletti ed elettori, consegnando agli italiani per l’ennesima volta un parlamento di nominati. Una legge votata di nuovo a colpi di fiducia forzando il dibattito parlamentare. 

Per queste ragioni invitiamo tutte le militanti e i tutti militanti di Articolo 1 e delle forze democratiche e progressiste ad attivarsi nei prossimi giorni ed in particolare nei prossimi fine settimana promuovendo iniziative pubbliche, banchetti e volantinaggi.

Sul sito del movimento trovate il volantino per le giornate di mobilitazione.
Vi chiediamo di segnalare le vostre iniziative a info@articolo1mdp.it per poterle divulgare sul nostro sito e sui social.

Buon lavoro!

Al Museo Etnografico Gambarina il video del regista Fabio Solimini dal titolo “Il Presepe di cartone”.

Alessandria: Sabato 21 ottobre 2017 alle ore 17 verrà presentato presso il Museo Etnografico Gambarina il video del regista Fabio Solimini dal titolo “Il Presepe di cartone”.

Il PRESEPE DI CARTONE fa parte del ciclo di audiovisivi: La memoria diventa storia; Video cartoline dal passato che, grazie al contributo della Cassa di Risparmio di Alessandria, il Museo etnografico della Gambarina è riuscito a produrre in questi ultimi anni.

Questa volta siamo in casa di una famiglia ricca, casa di “siùri”, nel soggiorno; si avvicina il Natale e i bambini preparano il loro presepe fatto di figurine di cartone colorato. C’è lo zio che tratteggia i personaggi e la zia che interviene anche lei a caratterizzare con vivacità, e poi c’è il nonno che legge il giornale ma interrompe qui e la con i suoi commenti tra il serio e il faceto… e ci sono i tanti personaggi nati dalla fantasia viva dei bimbi di tutti i tempi… ma questa è una sorpresa.

Questa nuova videocartolina è il quarto episodio di quelli finora realizzati dal lavoro teatrale Natale di Paglia messo in scena, durante le feste natalizie, dagli Amici del museo della Gambarina.  

Nella prospettiva che, fin dall’inizio del progetto si è perseguita da parte della direttrice del Museo Elena Garneri in collaborazione con il regista Fabio Solimini Giani, di creare un film unico riunendo tutti gli episodi, si è deciso di presentare questo ultimo lavoro insieme a quello realizzato nel 2013 che era ambientato in cucina e che precede quest’ultimo al quale è collegato da un artificio narrativo.

Cittadella: Inaugurazione mostra commemorativa nel centenario della Grande Guerra 1914-1918

Sabato 21 ottobre alla Cittadella di Alessandria l’inaugurazione della mostra commemorativa nel centenario della Grande Guerra 1914-1918
A pochi giorni dalla data del 24 ottobre (giorno in cui ricorre il centenario della disfatta di Caporetto dalla quale tuttavia l’Esercito italiano riuscì a risorgere e giungere l’anno successivo alla vittoria), sarà inaugurata sabato 21 ottobre alle ore 15.30 la mostra commemorativa nel centenario della Grande Guerra 1914-1918.
La mostra — con carattere didattico-divulgativo a ricordo e commemorazione di quei tragici e gloriosi avvenimenti — è allestita fino a domenica 29 ottobre nella Caserma Beleno del complesso monumentale della Cittadella di Alessandria e vede quali Enti Patrocinatori l’Amministrazione Comunale di Alessandria (con il particolare interessamento dell’Assessorato alle Manifestazioni ed Eventi guidato dall’ass. Cherima Fteita) e dall’Amministrazione Provinciale di Alessandria.
Quali organizzatori della mostra, all’I.N.G.O.R.T.P. - Istituto Nazionale per la Guardia d’Onore alle Reali Tombe del Pantheon (il più antico sodalizio combattentistico italiano, nato nel 1878), si sono affiancati il Gruppo Savoia-Delegazione Provinciale di Alessandria, il Circolo culturale “A. Martini” di Acqui Terme (AL) e il Gruppo Alpini-A.N.A.  della sezione di Altavilla Monferrato (AL) che, a partire dagli elementi espositivi curati direttamente dall’I.N.G.O.R.T.P., hanno inserito ulteriori proposte per arricchire il percorso divulgativo già di per sé molto ricco e interessante.
Nell’ambito dell’inaugurazione è inoltre prevista — sempre sabato 21 ottobre alle ore 15.30 — la conferenza con la quale verrà presentato il libro del dr. Riccardo Balzarotti (curatore della mostra) e autore del volume e “Il Mulo - amico in guerra e in pace” dedicato alla figura e all’utilizzo del mulo durante la Grande Guerra.
Relativamente agli specifici contenuti della mostra, inserite su pannelli, sono state previste per un’efficace documentazione dei fatti, 162 delle 440 tavole a colori realizzate da Achille Beltrame, per la Domenica del Corriere”, il settimanale di gran lunga più diffuso dell’epoca.

Occorre distinguere fra il Linguaggio in privato e quello in pubblico

Premetto di non essere da considerare un Purista, o un Benpensante, o un Bigotto, o un Bieco Retrogrado, né di vivere continuamente con la Puzza Sotto il Naso. Amo tuttavia fare una piena Distinzione tra il Linguaggio che può essere Consentito nella vita strettamente privata, (perciò libera da vincoli), rispetto a quello da usare in luoghi pubblici, come gli Uffici e le Scuole. 
Parimenti sia giusto lo si debba fare alla Televisione Pubblica, da intendersi, come credo, uno dei più elevati Luoghi e Uffici di tutti e Scuole di Pensiero e di Civiltà. L’oggetto della mia riflessione è la Trasmissione televisiva che viene annunciata per oggi 08/10/017 alla TV Italiana, Programma 1°, ore 17,45 nel Salotto della Domenica pomeriggio. 
Lo slogan è semplice, ma a me fa riflettere; << LA VITA E’ TUTTA UNA FIGATA;>>; ... Non mi formalizzo sull’uso del termine, divenuto, con parecchie forzature, credo, di gran moda. ... Domando? Ci può essere una ragione in relazione alle forzature? La prima risposta che mi viene da offrire è di stampo generazionale e di carisma intrinseco ... cioè, i genitori e i loro coetanei non hanno più la sensibilità e l’energia mentale e intellettuale di contestare tale fenomeno e il suo pigro indolente rilassato (lassista e mediocre), andamento. 
Gli adulti di oggi, in maggioranza, temono di essere considerati Vecchi, come se tale parola fosse un epiteto di Vergogna. L’altro aspetto, quello Carismatico, è avvertire in se la Capacità e l’ Energia di sostenere una Thesi che non appare nemmeno tanto difficile da difendere; io propongo, per prima, quella Estetica, che è la più semplice. << Perché far assumere a un termine nobile che fa riferimento a un nobile apparato genitale e organico, (che ha sue funzioni particolari e ben definite). 

Appalti truccati, a Bari 4 anni a Tarantini e 2 anni e mezzo all'ex manager Lea Cosentino

Gianpaolo Tarantini http://bari.repubblica.it/
Sabina Ilaria Tatò, fisiatra barese, è stata condannata a due anni di reclusione per associazione per delinquere. Il tribunale aveva già dichiarato la prescrizione di 14 dei 21 capi d'imputazione.
da: http://bari.repubblica.it/ 17 ottobre 2017
Il tribunale di Bari ha condannato a pene comprese fra i quattro e i due anni di reclusione sei delle otto persone, fra le quali l'imprenditore Gianpaolo Tarantini e Lea Cosentino, ex direttrice generale della Asl di Bari, imputate in uno dei processi baresi su presunti appalti truccati nella sanità. I giudici hanno riconosciuto gli imputati colpevoli, a vario titolo, dei reati di associazione per delinquere, peculato e truffa, dichiarando prescritti due episodi di corruzione.
Assolto "per non aver commesso il fatto" da tutte le accuse l'allora direttore amministrativo della Asl Bari, Francesco Lippolis. Prosciolto per prescrizione Claudio Tarantini, fratello di Gianpi, che rispondeva unicamente delle due corruzioni. I fatti contestati risalgono agli anni 2008-2010 e si riferiscono alla gestione delle gare e delle trattative per l'acquisto di attrezzature e protesi sanitarie alla Asl di Bari.
Lea Cosentino
I giudici hanno riconosciuto anche il risarcimento danni nei confronti delle parti civili, Regione Puglia, Università degli studi di Bari, Policlinico di Bari e l'associazione Cittadinanzattiva, da quantificare in sede civile. Gianpaolo Tarantini è stato condannato a quattro anni di reclusione per associazione per delinquere e peculato; Lea Cosentino a due anni e sei mesi; Antonio Colella, l'allora capo area gestione patrimonio della Asl di Bari, e Michele Vaira, funzionario Asl, a tre anni. Nei confronti di questi tre imputati i giudici hanno riconosciuto il peculato, prosciogliendoli invece dall'accusa di associazione per delinquere perché prescritta in quanto avevano il ruolo di partecipi e non, come Tarantini, di organizzatori.

mercoledì 18 ottobre 2017

Il codice della strada non è un optional, respect please!

via Don Giovine
Il codice della strada non è un optional, respect please!
Vicende metropolitane... il pedone, le strisce pedonali e l’automobilista
by Pier Carlo Lava
Alessandria: E’ giusto che un pedone ringrazi un automobilista che si ferma davanti alle strisce pedonali?. A questa domanda molti risponderebbero di no affermando che è un obbligo previsto dal codice della strada come in effetti recita il presente articolo:
via Don Giovine Quartiere Borsalino
Art. 191. * Comportamento dei conducenti nei confronti dei pedoni.
1. Quando il traffico non e' regolato da agenti o da  semafori,  i conducenti  devono  fermarsi  quando  i   pedoni   transitano   sugli attraversamenti  pedonali.  Devono  altresì  dare   la   precedenza, rallentando e all'occorrenza fermandosi, ai pedoni che  si  accingono ad attraversare sui  medesimi  attraversamenti  pedonali.  
Lo stesso obbligo sussiste per i conducenti  che  svoltano  per  inoltrarsi  in un'altra strada al cui ingresso si trova un attraversamento pedonale, quando ai pedoni non sia vietato il passaggio.  da: http://www.aci.it/

Occorre però considerare che la stragrande maggioranza degli automobilisti sono degli incivili e non rispettano questo articolo e non solo, quindi nella migliore delle ipotesi passano velocemente sui piedi del pedone mentre attraversa e nella peggiore lo investono, a volte con conseguenze nefaste come sovente ci riportano le cronache. Perciò quanto un automobilista si ferma mentre attraverso la strada sulle strisce mi viene spontaneo ringraziarlo...

Questa mattina mentre stavo scendendo dal marciapiede di via Marengo all’altezza della Banca, prima di piazza Giuseppe Fanunza*, e mi accingevo ad attraversare la strada, un auto è arrivata veloce e mi si è fermata davanti (c’erano auto in arrivo con diritto di precedenza) impedendomi il passaggio, bastava che si fosse fermata un metro prima, ma come sappiamo in Alessandria il pedone è considerato dall’automobilista meno di zero.

IL MIO PASSATO di Alda MERINI

Giovanni Nuti "Prima di venire" (testo di A.Merini)

Ho bisogno di silenzio - Alda Merini

MARISA FERRARIO DENNA 'Per Benedetta al Lido'

AMANTI PRINCIPIANTI di Erika Renzulli

'Il mio amore' di -sandrino Aquilani (Voce di Lidia Sbalchiero)

CADUCHE RIFLESSIONI, Squarci di cielo - poesie di Tania Scavolini


CADUCHE RIFLESSIONI

Come se dormissero
su guanciali d’asfalto
solleticate dal vento
d’un autunno che nasce

caduche riflessioni
meditano nel turbamento
di scapigliati pensieri…
ambrate d’oriente,
speziate d’un sole che muore.

E palpitano
dalle pieghe del cuore 

E si sbriciolano 
nel sussurro della sera.

Tania Scavolini 18ottobre2016
foto: dal Web



L’incubo Weinstein spaventa i produttori

L’incubo Weinstein spaventa i produttori

Lo scandalo sessuale che ha investito il produttore americano Harvey Weinstein ora spaventa il mondo del cinema. Michela Tamburrino è andata a Cannes in occasione del Mipcom (il più grande mercato dell’audiovisivo) e racconta il clima di preoccupazione. Fulvia Caprara invece intervista Stefania Rocca che sulla vicenda di Asia Argento non ha dubbi: “Giusto denunciare anche 20 anni dopo”.

Bears, American Football Team Alessandria

Il territorio alessandrino si arricchisce con una nuova disciplina sportiva, L’American Football Team Alessandria.
Informazioni: 
Allenamento lunedì e mercoledì alla Polisportiva Cabanette via Rizzante 26 Alessandria. 
Venerdì sera palestra Straneo.
Campo di gioco Don Bosco o Dlf, a seconda delle disponibilità.
Riferimenti: 
Alessandria Bears American Football Team 347 324 4642
Fausto Norato Bears di Alessandria
IL FOOTBALL AD ALESSANDRIA.....

I primi passi del football nella città di Alessandria si possono rintracciare intorno al 1983 per iniziativa di Massimo Nobili, un giovane imprenditore arrivato nella città della paglia, da Milano, per motivi di lavoro. 
Nobili, insieme a Roberto Bonfanti, decide di fondare i Saint George Knights (in onore di San Giorgio). La neo squadra di football affronta il primo campionato ufficiale nel 1984 partecipando all’allora Serie B girone ovest. 
La stagione si conclude con un soddisfacente quarto posto. La storia dei Saint George Knights procede, sempre in serie B, fino al 1988 anno in cui la franchigia è stata congelata per un cambio societario. La rivoluzione tra le alte sfere di comando del club porta anche al cambio del nome: dal 1988 i Saint George verranno conosciuti unicamente come Knights. 
I “cavalieri” partecipano dall’89 al ’94 in A2. Questo fino al 1995 quando la FIAF, all’epoca la federazione italiana ufficiale di football, li ripesca nella Golden League (massimo campionato). Nonostante la squadra fosse alla prima assoluta nella massima serie, grazie anche alle prestazioni del quarterback statunitense David Ryley, da vita ad una grandiosa stagione portando i Knights a disputare i play off. 

Ophelia si abbatte sull’Europa

Ophelia si abbatte sull’Europa

Al Nord scatta l’emergenza smog. Milano anticipa il nuovo protocollo e ferma tutti i veicoli diesel fino agli Euro 4. Da domani lo stop riguarderà anche Torino. Ma l’inquinamento non è l’unico guaio di stagione: il caldo e la siccità causano una crisi idrica in Piemonte: in 60 Comuni arrivano le autobotti.Intanto l’uragano Ophelia si abbatte sull’Irlanda e alimenta gli incendi in Portogallo: oltre 38 morti.

Luca Zanon: Cittadella e Valfrè, contenitori pubblici che devono ospitare un mix di funzioni


by Pier Carlo Lava
Luca Zanon architetto è un Architetto, 35 anni, di Alessandria.
Si è laureato al Politecnico di Torino, e in seguito ha effettuato esperienze lavorative a Milano, Alessandria e Barcellona. Di ritorno da Barcellona ha deciso di intraprendere l’avventura in solitaria e di aprire il suo studio professionale. E’ sempre stato affascinato da tutto ciò che è segno, sia esso pittura, scultura o fotografia. 
Ama lo spazio pubblico in tutte le sue forme. Nel 2005 ha fondato le Officine Marcovaldo (www.officinemarcovaldo.com), un collettivo di varie figure professionali che muove la sua ricerca proprio sull’arte nello spazio pubblico. Con altri componenti, ha ideato il festival di illustrazione “Inchiostro” (www.inchiostrofestival.com), oggi alla terza edizione. 
Adora le città attraversate dai fiumi. Scrive di architettura su alcune testate locali. Ama la sua città, in quella forma di amore per cui, a breve, inizierà a odiarla (anche se non ci è ancora riuscito).
Lo abbiamo incontrato per un intervista, queste le sue risposte alle nostre domande:
Ci dici perchè hai scelto di fare l’architetto?
Non so se esista una motivazione particolare. Sicuramente hanno influito il fatto di aver giocato tanto con i Lego da piccolo, il fatto che, crescendo, ho sviluppato un particolare spirito critico per il valore estetico delle cose, per il “bello” (che dal mio punto di vista è un elemento oggettivo e non soggettivo, come molti sostengono) e, non ultimo, il fascino che ha sempre esercitato in me il valore utopico