giovedì 15 dicembre 2016

Tullio Boi: Una vignetta al giorno toglie il medico di torno


Tullio Boi si presenta ai lettori di Alessandria Post
Avere la satira nel DNA e scoprirlo a 45 anni: mi è capitato dopo la cena del mio compleanno. Quella notte disegnai la mia prima vignetta, poi mi tuffai nel letto. Mia moglie era già lì da due ore. 
Sentendomi, mi chiese perché stessi ansimando. Stavo ridendo da solo, alle tre di notte pensavo alla vignetta. 
Così cominciò la mia avventura. Una vignetta al giorno toglie il medico di torno, era la mia convinzione: tanto sano non sono, e così proseguii entusiasticamente questa nuova attività. Da allora - correva il 2006 - ho realizzato 2500 vignette e 5 libri; sono stato ospitato quotidianamente in tanti siti web, tv e giornali. 

Ora ho 55 anni e rimango cagliaritano, ma mi presento come ingegnere pentito e satirico praticante. Scrivo commedie e libri satirici. Rimango però un tipo sbrigativo: ho finito.